racconti dal cielo [parentesi neutrali di tempeste] [12]

ho deciso di restare nella tortura, nello spazio stretto delle vene che fanno un cuore

mi schiaccio addosso ogni desiderio e nemmeno fra i denti, ti parlerò di altro

troverò ogni nuovo giorno che mi darò, nelle mani aperte e nei tagli infetti, il tuo splendido silenzio

ho solo parole fragili, adesso

e me le terrò in bocca, come ogni speranza che muore nel vento che tirava stasera

390009_179681452120364_1277223254_n

 

Annunci