quattro atti per il corpo [20]

ho un nero e nostalgico dirupo
dentro la voce,
una carne arrossata
sulle cose che respirano
mentre fuori
-diluvia la noia

Annunci

il nero delle forme [18]

ho sperimentato l’uscita dal tunnel
la tua mano era una meraviglia
a cui perfettamente aggrapparsi
ti ho vestito con abiti non tuoi
per il timore di non avere null’altro che
questo nero u n i f o r m e

ho attraversato il tuo corpo
la parola sulla lingua
la tua pelle che sapeva di sole
innamorandomi di questa visione perfetta
mentre svestivo l’anima
di nuovo

e adesso
ho questa pura nebbia
un muro ad oltranza che non mi fa passare
ho chiesto attenzione nel punto sbagliato
della mia vita

on air: Radiohead – Karmapolice