Cerca

Come un sipario che muore oltre la lingua

Tag

mordere la sopravvivenza

il nero delle forme [9]

riemergo dalla memoria contratta
su questa schiena di roccia
corpo avvolto
mentre la pelle è diluvio
dal fresco odore di sesso
[spi[e]gata dal ventre caldo
nella somma dei silenzi
*come estasi della natura*]

*omaggio a Il pellegrinaggio del giovane Aroldo, Lord Byron

ph Gloria Musa
Annunci

in questa memoria scarnificata

mi appare come un riparo questo abbraccio
nell’ora tarda della gioventù
lo spezzarsi in due raccontando quanta cancrena vive dentro il nostro fiato
perpendicolari nei bianchi smorzati dalle domande ripetute
l’infettarsi riporta le cose nella versione dei rossi
ci si specializza alla sopravvivenza, mordendo
fortemente i bordi duri delle costanti
c’è una fascinazione anche nel sapersi sospesi

200068586-001

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑