Cerca

Come un sipario che muore oltre la lingua

Tag

Luctum

l’estetica del dolore [21]

da Luctum (cute quod caret)

XIII

ogni volta che sento questo mancarmi
riannodo il vento alla costa
un passo dopo l’altro
(penso spesso alla salsedine
che mi ha cresciuta)

Annunci

l’estetica del dolore [13]

c’è un cuore in lutto in ogni mano ferma,
che dal nero piove dentro gli occhi: la morte

in questo mondo mai donato
oltre la veglia dei crisantemi
dilatando-mi

non farmi destra – nella mancina eredità
che inforca la terra bruciante

Cristina Rizzi Guelfi
Cristina Rizzi Guelfi

Blog su WordPress.com.

Su ↑