.Questo godimento di parole.

cosa mi spinge a provocarti
quel sapore di cazzo che attendo
con le ginocchia ben piantate a terra
(nella
mia
testolina
visioni
tutte
a
colorispinti
giù
dalle
orbite)
vorrei che m’inculassi
senza
essere silenzioso
(la
mia
fica
ha
la
sua
terapia)
esattamente le tue spinte
le mani a stringere ogni cosa di me
mentre piango di gioia
fra le labbra che succhi

(e non disdegno la tua sborra
mentre disegni un Pollock sulla mia faccia)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...