camera francese [11]

vorrei il desiderio incollato fra le cosce
come la semplice bellezza della notte
che civetta con le dita nella mia bocca

vorrei l’abisso mescolato al delirio
che mi apparecchia fremente e bianca
mentre inciampi come una burrasca
nelle mie viscere calde

vorrei essere sfatta
migrante del tuo sperma
mentre nuova
appartengo ai cieli

ph Rob Miceli

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...