l’estetica del dolore [11]

questo novembre è lo specchio della mia anima
raccoglie ad ogni angolo, un pezzetto di buio
l’estremità di ogni strappo – è un segugio
dagli occhi iniettati di nebbia
(spero nel controverso accendersi
della luce
e nel suo essere niente
che turba le ossa)

parole raccolte sul finire di un novembre senza fiato

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...