come dare piacere al mio pensiero [12]

Scelgo l’inverno per sfiatare le parole e fatta notte apro le gambe verso la fretta che la luna smuove fra le cose che accadono.

Emma McNally

Emma McNally

Annunci

5 pensieri su “come dare piacere al mio pensiero [12]

  1. Enzo

    Mi domando spesso: che senso ha scrivere – mi piace- su un testo poetico? Ma scrivere di una poesia,per rispetto ad essa, dovrebbe fartene scrivere un’altra. Spesso preferisco conservare dentro alcune stelle, alcuni momenti (…verso la fretta che la luna smuove fra le cose che accadono.) , prima o poi ritornano assieme alla vita e ti senti nuovo e antico assieme.

    Rispondi
  2. Gaia

    Totalmente d’accordo con Enzo. La poesia, o in generale il testo, che “piace”, fa nascere altre parole… più o meno ispirate magari, ma suscita emozione e l’animo sensibile da queste fa ripartire la penna.

    Rispondi
    1. morfea Autore articolo

      è successo spesso anche a me.
      testi che arrivano e ti si agganciano dentro e da lì.
      come vene da portare all’esterno ecco che nascono parole.

      Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...