ordine delle cose [31]

strabuzzando labbra
in una morte sempre viola
gonne e ginocchia sempre limpide

(questo spiluccare neve
disegna conche di mani più tossiche
un perpetuo arrossamento
fra le congiunzioni verticali)

ho detto di noi a voce tonda
come una mannaia
nel serrarmi mani
sui profili sdentati
degli orli scuciti dalle stagioni

Stacey Smith Tarbox

Stacey Smith Tarbox

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...