erigere immortalità [28]

“Non volevo amore perché è caos,
perché fa vacillare la mente come lampioni scossi dal vento.
Volevo essere fortissima davanti a te,
essere contro di te –
tu ami tanto contrapporti alle cose.
Io amo essere per le cose. –
Tu fai caricature.
Occorre un grande odio per fare caricature.
Io eleggo, io amo –
la marea dell’amore, la notte, mi soffoca
come in quel sogno che ieri ti sei sforzato di rendere reale,
di inchiodare, proprio così, con il tuo bacio travolgente .”
— Anaïs Nin – a Henry Miller, 9 marzo 1932

Annunci

3 pensieri su “erigere immortalità [28]

  1. alraune88

    E Miller rispose (10 Marzo 1932):

    Anais, sono rimasto sbalordito quando stamane ho ricevuto la tua lettera. Nulla di ciò che io potrei mai dire sarà alla pari di queste parole. A te la vittoria-mi hai messo a tacere- per quanto riguarda l’abilità nell’esprimere queste cose per iscritto, voglio dire. Non puoi sapere quanta meraviglia provi per la tua capacità di asserire rapidamente e poi far cadere una pioggia di lance, inchiodando, penetrando, avviluppando tutto con il tuo intelletto. Un’esperienza che mi lascia senza fiato. Provo una singolare esaltazione, un empito di vitalità, e poi abbandono, vuoto, meraviglia, incredulità….

    Miller fu il degno amante della Nin, due essere destinati ad incontrarsi e a viversi l’un l’altro attraverso la loro arte.
    Una delle più belle e fertili (dal punto di vista letterario) relazioni di tutti i tempi.

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...