ordine delle cose [19]

“I nostri incontri eran sessioni
di sguardi sorridenti
che si staccavan solo
per controllare l’ora
e tanto era fra noi lo struggimento
che spesso ci siamo presi il lusso
di non baciarci”
— Michele Mari

Annunci

3 pensieri su “ordine delle cose [19]

I commenti sono chiusi.