è strano il verso che prende la tua gonna lisa
controvento borbotta con gli aghi di pino
poi quando piangi sento il cuore che rantola
come un piccolo scrigno di mosaici
trattenuti a stento dalle mani

shhmo

Annunci