Le parole di Nerina Garofalo…su Aderenza

Bergasse Stress ... strascichi del millenovecento

La parola aderenza ha per me un rinvio interno a qualcosa che reclama un distacco. Un separazione che deve essere prodotta con un taglio e attraverso un trauma. Questo significato mi risaliva in mente oggi tornando a leggere la raccolta di Antonella Taravella (Edizioni Smasher, 2012), che la porta nel titolo. E Aderenza è anche un contatto buono, una prossimità estremizzata, una sorta di assimilazione per contatto, una commistione che dichiara la sua impossibilità per il fatto stesso di esprimersi nel gesto dell’aderire, del porsi sopra, del ricalcare (in senso neurolinguistico). Un ricalco che è ricerca dell’altro (il corpo altro, l’amore altro, l’altro verso del senso, ma in empatia sia pure dolorosa).

I versi della raccolta, che dolorano e si dispiegano lungo il corpo di Antonella, che sembra essere così vicina alla modalità di Gina Pane dell’agire in scrittura, de-scrivono per esteso lungo il segno del verso sul corpo…

View original post 258 altre parole

Annunci