ti racconto
di un 32 agosto
che resta fermo nella carne

la dimenticanza di una mollica di pane
dell’acqua dentro la pentola
e la lacrima facile
aggiustata come un colletto
a rovescio

vorrei disintegrarti e disperdere i lembi
delle ossa che ti hanno trattenuto addosso

abiti l’imperfezione della mia voce

[vivo d’ indimenticabili giorni]

[inedito 2012]©A.Taravella

Lunatic Soul – Where the Darkness is Deepest

photos by Francesca Woodman

Annunci