1#
Basta lo schizzo di una parola
per farmi fragile
basta l’ombra del vento
per essere polvere
da portare a spasso nelle tasche vuote

2#
Certi rumori
hanno il suono di uno sciabordio
l’evasione di un senso che si dondola
come fiore in attesa
ed è come tremare, sul fondo
mescolandosi al buio delle ciglia chiuse
ferme sul ciglio di una caduta.

3#
Svincoli dalle mie labbra
divorando a piccoli bocconi
le mie parole

Accudendomi
la notte
sul cuscino
con un sospiro accaduto
fra le ciglia

[editi 2010] ©Antonella Taravella

i am architect – silence, silence

photos byweb

Annunci