Memory

t’immagino nelle mani
nella cavità ossea di uno sguardo
che non si perde

*

ci sono bordi di tazze indimenticati
che chiedono alla fine la benedizione
delle labbra

*

è questo il tempo delle cose che vanno
che trovano i rami dove legare il ricordo
il tramonto fa grinze, imperfette per non
lasciare al vento che ci divori la memoria

[inedito 2011]©Antonella Taravella

UNKLE feat gavin clark – broken

photos by julie dewaroquier

Annunci

8 pensieri su “Memory

  1. dellangelonero

    “t’immagino nelle mani”… e le mani immaginano sfiorando i suoi pensieri, toccando ciò che nessuno ha mai osato toccare…
    è così l’Angelo Nero, come ombra, segue il mio destino, proiettando le sue ali, in ogni mio respiro…
    “t’immagino nelle mani” e immagino le tue mani, immaginare le mie…
    (“t’immagino nelle mani” è una frase bellissima Morfea.)

  2. Paola

    … ed è di questo che ho paura perder la memoria… sarebbe triste non ricordare più un odore… il suono della voce… le mani dolci ma decise che accarezzavano il capo quando si era ancora bambine… il non ricordare più sarebbe un po’ morire… buonanotte cara :*

  3. chicca

    … che trovano i rami dove legare il ricordo…
    magnifico questo verso
    sì la memoria può essere divorata, ma non credo vada persa, ho sempre avuta le sensazione che anche la memoria abbia la capacità di trasformarsi..
    bella e molto
    chicca

I commenti sono chiusi.