avrei portato via gl’inverni dalle tue tasche, madre
per poi portarti nel cielo terso di queste primavere
da imboccare, a piccole cucchiaiate, come facevi tu
sorridendomi e colmandomi di bellezza, quella
che manca ora, assieme al filo che fa pendere
i bottoni, fuori dalle asole, come cuccioli smarriti
al centro di una neve che cade ancora copiosa

[inedito 2011]© Antonella Taravella

photos from web

Annunci